AOUI: un esempio di innovazione per il benessere organizzativo nel Sistema Sanitario Nazionale

Il profilo

L’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona (AOUI) è una realtà di riferimento per tutta la regione Veneto ed è riconosciuta quale centro sanitario di livello nazionale di alta specializzazione per le attività che vengono svolte nei diversi settori dell'assistenza, della ricerca e della formazione.

L’Azienda dispone di due sedi: l’Ospedale Borgo Trento e l’Ospedale Borgo Roma.

 

Il progetto Baby-parking- spazio bimbi creativo

Da ormai alcuni anni AOUI ha puntato, su proposta del Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità e avvalendosi anche della collaborazione di Variazioni srl, sulla lotta alle discriminazioni (CUG) e sull’implementazione di misure che possano contribuire a garantire maggiore benessere e miglioramento della conciliazione vita-lavoro per i propri dipendenti e che allo stesso tempo siano utili servizi rivolti al pubblico.

Proprio in quest’ottica è stato realizzato un Baby-parking (spazio bimbi creativo), all’interno dell’Ospedale Borgo Trento, presso il Polo Confortini. Si tratta di un spazio educativo, ricreativo e di socializzazione rivolto ai bambini tra i 13 mesi e gli 8 anni, figli dei dipendenti o di chi a qualunque titolo collabori con l’AOUI, ai figli dei visitatori e degli utenti dell’ospedale. Il massimo di bambini che possono frequentare contemporaneamente il Baby-parking è di 10 unità per un periodo non superiore alle 5 ore consecutive.

Il servizio è aperto dal lunedì al sabato dalle ore 6.50 alle ore 20.00, con accoglienza dei bambini dalle ore 6.50 fino alle ore 19.00, e la domenica e festivi dalle 8:00 alle 13:00, solo su prenotazione da effettuarsi entro le ore 15:00 del sabato o del giorno precedente.

 

Le attività rivolte ai bambini nel Baby-parking sono principalmente laboratori creativi come ad esempio: lettura ad alta voce e animazione; lettura in lingua inglese; laboratorio grafico pittorico; laboratorio di rilassamento con la musica; laboratorio di socializzazione; laboratorio di manipolazione e travasi; gioco euristico; gioco simbolico e travestimenti.

Inoltre, per i bambini della scuola primaria vengono organizzate attività di accompagnamento educativo nello svolgimento dei compiti.

Vi sono, infine, attività rivolte anche agli adulti, come ad esempio alcuni approfondimenti forniti da specialisti, riguardanti la crescita evolutiva dei bambini con degli specialisti.

 

La scelta di dotare la sede ospedaliera di Borgo Trento di uno spazio creativo, ricreativo e di socializzazione in cui accogliere bambini, in via temporanea e per un limitato arco di tempo nel corso della giornata, tiene conto - anche in vista della prossima attivazione dell’Ospedale della Donna e del Bambino - dell’esigenza per chi deve recarsi in ospedale per sottoporsi a visite o esami o per visitare persone ricoverate, di potere usufruire di un servizio idoneo ad accogliere ed ospitare i bambini in un ambiente adatto alle loro esigenze, anche in considerazione della sempre più affermata cultura dell’umanizzazione dell’ospedale.

 

AOUI si posiziona dunque come realtà che punta all’innovazione e al benessere organizzativo, cercando di dare risposta, con un servizio educativo e moderno, alle esigenze di conciliazione vita-lavoro dei proprio dipendenti, rivolgendosi (in maniera intelligente e lungimirante) anche agli utenti della struttura e ai parenti di questi ultimi.

 

Scrivi commento

Commenti: 0