· 

Sul Corriere oggi - Arianna Visentini: «Milano non è vuota per colpa dello smart working»

 

Milano, che nel 2014 è stata apripista in Italia lanciando per prima la Giornata del lavoro agile, può e deve ripartire da nuove sfide e nuove sinergie aprendo un dialogo con le aziende, associazioni di categoria e cittadini per superare insieme il momento di difficoltà che la città sta vivendo.

 

 

Oggi lo smart working, oltre essere una necessaria rivoluzione del modo di lavorare basata sul concetto di autonomia e di libertà, è ancora in primis uno strumento di tutela salute.

Scrivi commento

Commenti: 0